I nostri prodotti


Tutti i prodotti


Ricerca Avanzata

Accedi al sito






JoomlaStats Activation

Le migliori marche di alimentazione biologica,  macrobiotica ,cosmetica  e di erboristeria   .
Carlina,carlina acaulis. Stampa E-mail

Famiglia: asteraceae

 

Portamento:è una pianta erbacea vivace che , nonostante il nome “acaulis” che significa , si presenta ora con fusto breve o assente o assente , ora con fusto alto in alcune varietà fino ad un metro e talvolta ramificato.

 

Foglie : formano una rosetta basale fra cui sorge il fusto o, nelle forme acauli , il capolino; hanno forma ovale – oblunga , sono pennatifide con i lobi variamente incisi e terminati da spine pungentissime ; la superficie è glabra in ambedue le pagine .

 

Fiori: sono riuniti in un capolino disposto fra le foglie della rosetta o al termine del fusto .Il capolino ha parecchie squame alla sua periferia , le più esterne sono corte e spinescenti , quelle interne sono lunghe , strette e di colore bianco ; i veri fiori sono disposti nella parte centrale del capolino , fra numerose pagliette sottilmente sfrangiate .

 

Dove si trova : cresce dalla regione submontana a quella subalpina  di tutte le zone montuose d’Italia .Le piante a fusto nullo o molto corto crescono nei prati e nei pascoli a quote elevate ; nelle zone più basse si trova la varietà con fusto più o meno alto.

 

La droga: la radice.

 

Quando si raccoglie : in ottobre novembre quando la pianta è in riposo ; si scava con la zappetta , si taglia al colletto , si eliminano le radichette laterali e si seziona in pezzi di 5 cm di lunghezza , che si spezzano in due per il lungo .

 

Come si conserva : le radici si essiccano al sole o in ambiente riscaldato ; si conservano in recipienti di vetro .

 

Proprietà: diaforetiche,diuretiche,amaricanti , digestive .

 

Principi attivi: olio essenziale , tannini , sostanze amare .

 

La Carlina pianta dal fiore singolare e molto bello , è impiegata soprattutto come diaforetico , cioè per favorire la sudorazione , nei casi di febbre ,raffreddore , influenza,e come diuretico.

Oltre a queste proprietà , la Carlina ha quelle amaro toniche , digestive , carminative , utili perciò nei casi di mancanza di appetito e di digestione lenta e difficile . Nella radice della Carlina , inoltre, sono state trovate delle sostanze ad azione disinfettante , utili in particolare per combattere i germi patogeni  dell’epidermide. Queste sostanze ,  però , hanno una scarsa tollerabilità ( come avviene , d’altronde , per le preparazioni bevibili se non giustamente dosate ).Questo fatto , associato alla rarità della pianta e al fatto che se ne usa la radice ( operazione eminentemente distruttiva) , induce , se appena possibile , a sostituire la Carlina con altre piante aventi attività similare.

 

 

 

      QUESTE NOTE” informative” NON INTENDONO SOSTITUIRSI AL PARERE MEDICO CHE VA CONSULTATO ALL'INSORGENZA Di “ qualsiasi primo sintomo” .Precisiamo e premettiamo inoltre  che le informazioni che leggete  , pur provenienti da fonti attendibili , sono fornite unicamente a titolo indicativo e generale e non assumono in alcun modo caratteristiche di esaustività e completezza. La loro utilizzazione deve intendersi come semplice lettura , in quanto le informazioni non possono sostituirsi ad un consulto medico e/o parere tecnico specialistico. In nessun caso l’Erboristeria Barberini SRL potrà essere responsabile di conseguenze derivanti da comportamenti suggeriti  dalla lettura dell’articolo  , infine  la lettura a cura di un minore deve avvenire sotto stretta sorveglianza di un adulto.
 

Cerca nel sito

L'erbario

Carrello acquisti

Il carrello è vuoto.

Tante offerte per te!

Banner