I nostri prodotti


Tutti i prodotti


Ricerca Avanzata

Accedi al sito






JoomlaStats Activation

Le migliori marche di alimentazione biologica,  macrobiotica ,cosmetica  e di erboristeria   .
Calcatreppolo,eryngium campestre Stampa E-mail

Famiglia: apiceae

 

Portamento: è una pianta erbacea vivace con una grossa radice cilindrica , e un fusto alto fino a 70 cm; tutta la pianta è verde-grigiastra con spine rigide.

 

Foglie: sono di consistenza coriacea; quelle basali sono lungamente picciolate  , hanno contorno generale triangolare ma sono tri-pennatopartite ; i lobi sono dentati condenti spinescenti; le foglie inserite sul fusto variano da quelle con un corto picciolo a quelle sessili e amplessicauli , sono gradatamente più piccole e più semplici fino alle superiori, ridotte a foglioline pennato-partite con i lobi trasformati in spine .

 

Fiori:i fiori sono riuniti in capolini  a loro volta portati da un’infiorescenza più o meno ombrelliforme ; i capolini hanno alla base quattro cinque lunghe spine ; i singoli fiori hanno un calice , diviso in cinque lunghe lacinie , e una corolla di colore bianco.

 

Frutti : il frutto è un achenio di forma ovoidale con la superficie coperta da numerosi piccoli aculei.

 

Dove si trova: è frequente nei luoghi aridi della zona mediterranea e submontana; si rinviane facilmente nei prati asciutti, lungo le strade e nelle zone rocciose.

 

La droga : la radice.

 

Quando si raccoglie: la radice si raccoglie in settembre – ottobre quando la porzione aerea della pianta è completamente disseccata; si eliminano i residui secchi  delle foglie e del fusto recidendo la pianta appena sotto il colletto. La radice si monda delle radichette laterali , si lava e si taglia in pezzi lunghi 5 cm ; le più grosse si tagliano  un due per il lungo.

 

Come si conserva : le radici così preparate  si essiccano al sole o in stufa a bassa temperatura ( 40° C) ; si conservano in sacchetti di carta o di tela.

 

Proprietà: diuretiche,sudorifere,antiedematose,leggermente lassative.

 

Principi attivi: saponosidi,sali di potassio,tracce di olio essenziale , fitosteroli.

 

E’ credenza abbastanza diffusa che il Calcatreppolo sia utile per interrompere la secrezione lattea delle nutrici. Nella pratica erboristica le proprietà più note e sfruttate sono quelle diuretiche e leggermente lassative che rendono il Calcatreppolo utile agli obesi , agli idropici,ai cardiaci, nonché per ridurre la cellulite.

La droga ha anche la proprietà di favorire i processi digestivi.

 

Uso interno: come diuretico e sudorifero.

Decotto: 3 g in 100 ml di acqua . Due -tre tazzine al giorno lontano dai pasti.

Come digestivo.

Tintura: 20 g in 100 ml di alcool di 60°( a macero per 10 giorni). Venti trenta gocce dopo i pasti in acqua zuccherata o su zucchero.

Tintura vinosa : 3 g in 100 ml di vino ( a macero per dieci giorni) . Due bicchierini al giorno.

 

 

 

      QUESTE NOTE” informative” NON INTENDONO SOSTITUIRSI AL PARERE MEDICO CHE VA CONSULTATO ALL'INSORGENZA Di “ qualsiasi primo sintomo” .Precisiamo e premettiamo inoltre  che le informazioni che leggete  , pur provenienti da fonti attendibili , sono fornite unicamente a titolo indicativo e generale e non assumono in alcun modo caratteristiche di esaustività e completezza. La loro utilizzazione deve intendersi come semplice lettura , in quanto le informazioni non possono sostituirsi ad un consulto medico e/o parere tecnico specialistico. In nessun caso l’Erboristeria Barberini SRL potrà essere responsabile di conseguenze derivanti da comportamenti suggeriti  dalla lettura dell’articolo  , infine  la lettura a cura di un minore deve avvenire sotto stretta sorveglianza di un adulto.
 

Cerca nel sito

L'erbario

Carrello acquisti

Il carrello è vuoto.

Tante offerte per te!

Banner